La morfologia del territorio montano presenta i forti contrasti tipici delle forme carsiche. Dominano il paesaggio irte pareti rocciose, profonde gole, una fitta rete di valli dai fianchi scoscesi che si alternano a depressioni dal fondo pianeggiante, a pianori spogli, a verdi pascoli, a immense fustaie di faggio (con esemplari anche secolari) alle quote più alte, e a boschi di carpini, querce, aceri e lecci a quelle più basse. La fascia collinare, degradante verso la pianura attraversata dal fiume Volturno, invece, è ricoperta da uliveti e vigneti che, grazie alla esposizione favorevole, producono oli e vini di ottima qualità. I nuclei abitativi principali sono posti, in particolare, nella fascia collinare (Gioia, Auduni, Calvisi, Criscia, Curti, Caselle) e in pianura lungo le principali vie di collegamento del comprensorio (Carattano, Madonna del Bagno). Le sensibili variazioni altimetriche del territorio, i lussureggianti pascoli d’altura, i variegati colori delle fitte aree boschive, i caratteri morfologici dei centri storici realizzano un paesaggio di particolare valore naturalistico.