Il territorio incastonato tra le incantevoli montagne del Massiccio del Matese, offre al visitatore la possibilità di effettuare numerose escursioni a piedi, a cavallo o in mountain bike in un paesaggio incontaminato, ricco di scorci panoramici di rilevante valore paesaggistico, di rialzi naturali, pianori, sporgenze rocciose e verdeggianti vallate ricoperte da boschi d’essenze d’alto fusto e da rigogliosi pascoli.

 

percorsi small

 

Dai punti di osservazione naturali, posti lungo i sentieri dei versanti scoscesi e maestosi delle montagne, lo sguardo, inoltrandosi nella Valle del Medio Volturno e del Titerno, può ammirare il complesso vulcanico del Roccamonfina, la mole Monte Maggiore, il massiccio Taburno, e, all’orizzonte, il Mar Tirreno. Percorrendo i sentieri montani, osservando le norme di raccolta previste dal Regolamento del Parco Regionale del Matese, è possibile raccogliere pregiati funghi porcini, prataioli, gallinelle, manine, mazze di tamburo, ovoli; saporite fragole di bosco e profumate erbe officinali in particolare origano e pimpinella, utilizzate per aromatizzare i formaggi di produzione casalinga.