Il Castello Medioevale di Gioia Sannitica, di cui abbiamo ancora oggi resti tangibili, è stato edificato intorno all'anno Mille dai Normanni.

Questi ultimi sfruttarono l’impianto originario longobardo, su un pianoro di roccia calcarea che termina con una parete verticale, da cui è possibile avere il controllo su tutta la valle del Medio Volturno.

L'intero sito architettonico si divide nel vero e proprio castello (a sinistra) dominato dalla torre principale di forma cilindrica, e dal borgo (a destra) sviluppatosi alle pendici del primo. Per visitare i resti del castello si deve percorrere uno stretto percorso delimitato a sinistra dalle mura del forte ed a destra da un ripido e profondo dirupo. Le diverse murature mostrano le stratificazioni delle diverse opere edilizie. Vicino al torrione vi è un ampio spazio con un camino dove probabilmente era sito il salone del castello.